Cinque bimbi contagiati, chiuse le scuole dell’Infanzia.

E’ successo a Somma Vesuviana, dove sono stati certificati 5 contagi tra i bambini della fascia di età da 0 a 5 anni. Il sindaco è intervenuto per chiudere le scuole dell’Infanzia fino al 27 febbraio.

Le attività didattiche in presenza a Somma Vesuviana erano sospese, in tutte le scuole, dal 13 febbraio, e ieri sera il sindaco Di Sarno ne aveva disposto la proroga fino al 27 febbraio per le sole scuole primaria, medie inferiori e superiori, decidendo di riaprire l'infanzia a partire da lunedì.

Poi il passo indietro: "Alla luce dei nuovi contagi - ha sottolineato - ed anche del dialogo avuto, questa mattina con l'Asl, ho deciso per la proroga per tutti. Dai dati della Regione abbiamo avuto una flessione dell'incidenza, calata di quasi tre punti percentuali, dei nuovi positivi in città, ma è sotto osservazione l'analisi dei dati epidemiologici per setting di interesse pandemico su scuole e luoghi chiusi. Da questa analisi è emerso che la percentuale dei setting analizzati è superiore alle percentuali comunali - ha proseguito Di Sarno - e che la gravità dell'estensione del fenomeno nell'ambito del setting è da considerarsi in fascia rossa. Dunque questo significa che attualmente a livello cittadino abbiamo un dato sotto il livello regionale ma da tenere in una situazione di controllo. Per questo ho deciso di prorogare la sospensione delle attività in presenza in tutte le scuole del territorio di ogni ordine e grado".