Continua in maniera sensibile la discesa di contagi a Torre Annunziata, non a Torre del Greco. E’ il bilancio delle due città del vesuviano sull’emergenza covid.

A Torre Annunziata infatti sono state 110 le persone contagiate dal virus nelle ultime 24 ore, a fronte di 685 tamponi processati (459 antigenici e 226 molecolari), con l’indice di positività che si attesta al 16,05 per cento. Al contempo si registrano 116 guarigioni. Scende a 2.272 il numero di cittadini attualmente positivi. Sono 8.507 le persone che hanno contratto il Coronavirus a Torre Annunziata dall’inizio dell’emergenza sanitaria, di cui 6.137 guarite e 98 morte.

Sul fronte vaccini, le dosi somministrate finora sono 72.572. Le prime dosi sono state 30.891 (80%), 25.743 seconde dosi (67%) e 15.938 terze dosi (41%). Le percentuali sono calcolate in rapporto ai 38.645 residenti over 5.

A Torre del Greco, invece, a fronte di 5 guarigioni sono stati accertati 51 nuovi casi di contagio, di cui 2 nuovamente colpiti dal virus. Il bilancio complessivo parla ora di 2684 cittadini attualmente positivi, dei quali 38 ricoverati in ospedale mentre gli altri 2646 in quarantena domiciliare. I guariti totali dall’inizio della pandemia sono 9133 mentre i morti sono 181.

A Boscoreale, nella settimana dal 17 al 23 gennaio, si è registrato un aumento dei contagi da Covid-19. In tale periodo, gli attuali positivi sono passati a 1862 (precedentemente erano 1549). Tuttavia, questo dato non deve destare particolare allarme in quanto, messo a confronto con l’indice di contagio relativo all’incidenza percentuale dei nuovi positivi a sette giorni per centomila abitanti, fa emergere un miglioramento rispetto alla precedente settimana. Dati che inducono a considerare che ormai il picco è stato raggiunto e ci avviamo verso la discesa dei contagi come del resto sta accadendo in tutta Italia.

In tale periodo sono stati effettuati complessivamente 3442 tamponi, di cui 2881negativi e 515 positivi, con un indice tamponi effettuati/positivi del 16,32%. Invece, è rimasto immutato il numero delle vittime registrato dall’inizio pandemia che è fermo a 53.

Capitolo vaccini, fino al 17 gennaio sono 19.545 i cittadini ai quali è stata inoculata la prima dose di vaccino (78% della popolazione), 16.266 quelli a cui è stata inoculata la seconda dose (65% della popolazione), e 8.505 quelli a cui è stata inoculata la terza dose (34 % della popolazione).


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"