"L'isola che non c'è... ra". E' questo il nome che ha preso la stanza degli abbracci al Covid Hospital Boscotrecase. Domani, assieme alla presentazione della sala per la cura con gli anticorpi monoclonali, ci sarà anche l'occasione per aprire le porte alla sala d'accoglienza del Sant'Anna-Madonna della Neve.

Così i decenti del nosocomio boschese potranno incontrare i propri cari, seppur divisi da una parete in plexiglass. Le entrate saranno controllate dai volontari dell'Avo, che avranno il compito di organizzare gli orari delle visite.

L'apetura ufficiale avverrà domani alla presenza del direttore sanitario del Covid Hospital Savio Marziani e a quella del dg dell'Asl Na 3 Gennaro Sosto.

vai alle foto

La riapertura