Negli esercizi di ristorazione è consentito accogliere commensali, anche provenienti dalla medesima cerimonia civile o religiosa, "con obbligo di assicurare il rispetto delle misure di sicurezza e prevenzione previste per le attività di ristorazione, di cui al protocollo di settore approvato con Dpcm del 2 marzo 2021", assicurando che siano evitate "forme non consentite di aggregazione tra i commensali dei diversi tavoli ed evitando ogni forma di assembramento, al chiuso o all'aperto". Così in un 'chiarimento' relativo alle attività di ristorazione collegate ad eventi conviviali, firmato dal presidente della Giunta regionale della Campania, Vincenzo De Luca.