Mai così tanti vaccini da quando hanno iniziato. L’hub vaccinale di Pompei registra la cifra record di 414 dosi somministrate in un giorno. Due sole postazioni per l’inoculazione del vaccino, una media di circa 30 persone ogni ora.

“Una media che ci inorgoglisce per il lavoro svolto, consapevoli che c’è ancora tanta strada da fare”, ha spiegato l’assessore alla Protezione Civile Vincenzo Mazzetti, che però ha lamentato un po’ di confusione sui cittadini in fila per ricevere la loro dose per uscire dall’incubo covid.

Molte persone infatti continuano a non rispettare gli orari di prenotazione, presentandosi quando meglio credono. Una scelta che però si ripercuote sulla velocità di afflusso ma soprattutto sui tempi di attesa. Altri fattori che contribuiscono alla possibilità di rallentare il servizio sono le normali consegne tra gli operatori che lavorano il mattino e quelli che danno il cambio nel pomeriggio.

“Mi rendo conto che sia difficile rispettare gli orari di convocazione in certi casi – ha puntualizzato Mazzetti – ma occorre fare un piccolo sacrificio per evitare che le persone aspettino troppo tempo”. Un grande plauso va però alla Croce Rossa di Pompei che, dall’apertura del centro vaccinale, sta contribuendo in maniera significativa al controllo e gestione dei cittadini che arrivano in piazza Falcone e Borsellino: “Un grande lavoro - ha chiosato l’assessore Mazzetti - frutto della grande professionalità anche di infermieri, dottori e amminsitrativi impegnati ogni giorno all'interno della struttura. Speriamo di poter continuare a migliorare i nostri numeri”.