"E' chiaro che se la cosa si diffonde le scelte diventano obbligate". Lo ha detto il presidente della Giunta regionale della Campani, Vincenzo De Luca, parlando con i giornalisti lasciando l'aula del consiglio regionale della Campania della nuova variante definita di "straordinaria aggressività".

In merito alla scuola ha aggiunto che tutto dipende "dalla decisione che ha preso il ministro: un contagio e chiusura della scuola. Dispiace perché avevamo fatto di tutto per evitare problemi anche perché ripetere la chiusura per un secondo anno, rischia di determinare ricadute anche in termini di socialità".

E nel frattempo l’ipotesi di indossare mascherine all’aperto prende sempre più piede: “E’ un'ipotesi sulla quale stiamo facendo una riflessione – ha spiegato il sottosegretario alla Salute Andrea Costa, sottolineando però che già oggi la mascherina all'aperto è obbligatoria nei casi in cui si verificano assembramenti, ma mi rendo conto che ci può essere la necessità di rimarcare in modo più chiaro e più netto questa regola in un momento così delicato. Stiamo affrontando un periodo per cui è ragionevole pensare che nelle nostre strade ci possa essere una forte concentrazione di persone. E' ovvio – ha concluso - che stiamo facendo una riflessione, valuteremo nei prossimi giorni".


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"

Il bollettino

L'avvertimento