"Indossiamo la mascherina su cui c'è un'altra scienziateria del Ministero della salute. Se chiedi loro della mascherina da portare al chiuso dicono che è raccomandata, non significa niente". Lo ha detto il governatore della Campania Vincenzo De Luca su Facebook parlando del covid e aggiungendo "se vogliamo essere scapigliati e rompere le righe a settebre e ottobre richiudiamo tutto. Questo messaggio sia chiaro". "Sui treni, gli aerei, i traghetti la mascherina è obbligatoria - ha detto - nei luoghi al chiuso deve essere obbligatoria e anche per l'assembramento all'aperto. Poi dipende molto dalla decisione dei cittadini, non hai un carabiniere ovunque a controllare.

Intanto diamo raccomandazioni chiare, sentire 'vi preghiamo fateci carità' non ha senso, diciamo si o no. In Campania serve prudenza. A oggi siamo ancora la Regione italiana con il numero più basso in relazione alla popolazione di persone decedute per covid. Non vogliamo richiudere l'Italia e allora qualche elemento di prudenza dobbiamo averlo. Mascherine sempre tranne se passeggi senza assembramenti o sei in casa. In eventi, spettacoli, concerti indosssiamo mascherina, andiamoci a divertire ma mettetevi la maledetta mascherina per la vostra tutela e per evitare a settebre problemi per l'anno scolastico.

Già oggi un dato positivo lo registriamo, c'è un grande afflusso negli ospedali di pazienti covid ma in terapie intensive siamo al 4,5% di occupazione, numeri gestibili. Se anche registriamo 13.000 positivi, di loro pochissimi vanno in terapia intensiva, ieri e l'altro ieri nessun nuovo ingresso e ne abbiamo circa 25. Quando i numeri salgono in terapia intensiva diventano seri


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"