Numero di contagi ancora troppo alto, le scuole resteranno chiuse fino all’8 dicembre.

Lo ha deciso il sindaco di Gragnano Paolo Cimmino, disponendo proroga della sospensione delle attività didattiche in presenza fino all’Immacolata.

Dal 25 novembre, la Regione Campania riaprirà i battenti per le scuole dell’Infanzia e le prime elementari. A Gragnano l’ultima ordinanza in vigore parla di una sospensione delle attività in presenza fino al 29 novembre.

“A fronte dei 606 positivi e 10 morti emerge un quadro piuttosto negativo sul contenimento del contagio – ha scritto nell’ordinanza Paolo Cimmino –, tale da rendere prematura la riduzione delle cautele imposte”. A ciò si aggiunge lo status di “Zona Rossa” per la Campania. Per questi motivi, il sindaco di Gragnano ha firmato una nuova ordinanza che proroga la sospensione delle attività didattiche in presenza fino all’8 dicembre, ad eccezione di diversamente abili e autistici.

i nuovi dati

Il rientro