“I sindacati di Ercolano vogliono far chiudere l’Hub vaccinale, montando una polemica contro il Comune e dimenticando che la struttura è gestista dall’Asl. La stessa dirigenza dell’Azienda Sanitaria ha provveduto ad individuare il Centro per gli Anziani tra ben cinque proposte avanzate dai tecnici comunali. I locali di via Aldo Moro sono stati scelti proprio perché soddisfano i parametri richiesti”.

E’ quanto spiega in una nota Ciro Buonajuto, sindaco di Ercolano sulle proteste avanzate dai sindacati contro il polo vaccinale di via Aldo Moro.

“Trovo strumentali e fuori luogo le loro dichiarazioni – ha rimarcato il primo cittadino -. Ricordo a me stesso e ai sindacati che l’hub non è gestito dal Comune, ma dai dirigenti dell’Asl ai quali, al termine dei lavori di adeguamento, abbiamo provveduto a consegnare formalmente le chiavi della struttura scelta anche perché ubicata nelle adiacenze dei locali della Croce Rossa; inoltre quotidianamente sono gli stessi medici di base a somministrare le dosi. Sul piano vaccinale la competenza è dello Stato e alle Regioni spetta l’attuazione. Sarei felice se tra le categorie prioritarie risultassero anche i volontari della Protezione Civile. La vera sfida – ha concluso il sindaco - resta l’aumento delle dosi di vaccino iniettate quotidianamente. Ercolano è tra le bellezze turistiche della nostra Regione, dobbiamo intensificare tutte le operazioni di vaccinazione per diventare covid free in tempi celeri”.