Vaccinato a 102 anni. Tutti lo conoscono come Zio Leopoldo. Si è recato al centro vaccinale dell’ospedale di Gragnano e gli è stata somministrata la dose per tenerlo al riparo dal covid.

E’ solo l’ultimo delle persone che nelle ultime 48 ore sono state vaccinate. Il dottore Carmine Coppola e il suo staff hanno infatti completato la somministrazione per i trapiantati di fegato. "Una bellissima emozione vaccinare zio Leopoldo che all’età di 102 anni è lucidissimo come sempre e ci ha regalato una mezz’ora di ricordi meravigliosi! Che Dio ce lo conservi", ha spiegato Coppola. Il primario Mariarita Auricchio del San Leonardo si è occupata, invece, del coordinamento per vaccinare i dializzati con un accordo con i laboratori privati.

Si legge in una nota dell'Asl: "Grazie ad un accordo raggiunto tra la Asl Na 3 Sud ed i centri di dialisi privati accreditati, tutti i pazienti dializzati assistiti sul territorio aziendale saranno vaccinati contro il Covid 19. Una accurata macchina organizzativa messa in campo dalla Asl Na 3 Sud ha fatto sì che i centri di dialisi privati saranno attivati dalla Regione come punti vaccinali ed in un solo giorno vaccineranno tutti i pazienti. Sono circa mille le persone che dializzano nella Asl Na 3 Sud ed essi rappresentano una particolare categoria di pazienti fragili in quanto se contagiati dal virus Covid 19, anche se asintomatici, non possono osservare l'isolamento domiciliare perché costretti, per salvare la loro vita, a sottoporsi a dialisi. Tale rapidità di intervento e collaborazione tra pubblico e privato ridurrà, in tempi brevi, non solo il loro disagio ma anche la difficoltà organizzativa richiesta per la loro assistenza".

l'obiettivo

il punto sui vaccini

I dati