Crisi del commercio e preoccupazione per l'apertura del Maximall Pompeii. Giuseppe Manto, coordinatore di Confcommercio a Torre Annunziata, ha parlato della situazione che si sta vivendo in città. Con uno sguardo al commissariamento.

Come ne esce il commercio di Torre Annunziata dopo due anni di pandemia?

“Con perdite importanti nei fatturati, ma anche per i rincari energetici. La guerra in Ucraina sta portando problemi ancora più pesanti. Il Covid ha portato a un cambio di stile nella vita quotidiana delle persone. Tutto a discapito delle attività”.

Il pizzo è cresciuto in città? Avete ricevuto denunce o preoccupazioni dagli esercenti?

“La nostra città ha sempre sofferto per la presenza della camorra e della criminalità in generale, un tempo sicuramente, più forte, ma ancora oggi è presente e incide in maniera negativa sul nostro territorio. Anche se l'assenza totale delle denunce racconta un’altra cosa”.

Come si pone Confcommercio sulla costruzione del Maximall PompeiI? Risorsa o Problema?

L’insediamento dei centri commerciali è da sempre risultato come una mazzata pesante per il piccolo commercio, in tutte le città. E il Maximall, anche a causa della totale assenza di piani di armonizzazione fra le grandi strutture e il piccolo commercio, grazie all’incapacità dell'amministrazione Ascione, ha messo ancora più preoccupazione tra i commercianti di Torre Annunziata.

Il consiglio comunale si è sciolto. Cosa vi aspettate dal lavoro dei commissari?

“Lo scioglimento è l’ultimo regalo che abbiamo ricevuto dal sindaco, soprattutto se ci sarà anche l’accertamento delle infiltrazioni della camorra. Due anni possono essere lunghi, anche se abbiamo piena fiducia nella dottoressa Guercio. Siamo convinti che assieme ai suoi collaboratori non si farà sfuggire gli investimenti che possono arrivare dai fondi per il Pnrr.

La speranza è che la società civile possa lavorare per dare un volto nuovo alla città. Confcommercio, assieme al comitato contro la camorra e il malaffare, stanno già mettendo in campo una serie di strategie perché noi crediamo nella rinascita della città”.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"