Un’opera attesa 25 anni. Taglio del nastro per il Museo del Parco Nazionale del Vesuvio a Boscoreale: un tassello importante si aggiunge al grande mosaico artistico e culturale del territorio.

Un progetto che finalmente decolla. Entusiasmo e soddisfazione da parte delle istituzioni presenti, i sindaci dei comuni limitrofi, Pietro Carotenuto Boscoretcase, Francesco Ranieri Terzigno, Vincenzo Ascione Torre Annunziata, Raffaele De Luca Trecase; i direttori dei Parchi Archeologici di Pompei ed Ercolano, Gabriel Zuchtriegel e Ercolano Francesco Sirano; la consigliera regionale Loredana Raia.

“Sono molto emozionato. È stato compiuto un’importante passo verso la strategia di rilancio del Parco Nazionale del Vesuvio, il Museo si presenta non soltanto come un polo di attrazione turistica, ma anche come laboratorio di sostenibilità aperto al territorio. Il nostro è stato un lavoro corale, ci tengo a sottolinearlo, ringrazio di cuore tutti i dipendenti dell’Ente Parco, della Cives e dell’Osservatorio Vesuviano. Un ringraziamento alle Istituzioni qui presenti e naturalmente alle forze dell’ordine.” – le parole di Agostino Casillo, Presidente dell’Ente Parco Nazionale del Vesuvio, introducono la cerimonia inaugurale.

Il Museo prende vita nel quartiere Piano Napoli di Boscoreale, non molto distante da Villa Regina e adiacente all’Antiquarium di Pompei. Luigi Vicinanza, Presidente Fondazione Cives MAV Ercolano, evidenzia, quanto il progetto sia trasversale nei suoi obiettivi ed intenti: “La cultura è sempre un elemento di riscatto, quella digitale rappresenta uno strumento utile per avvicinare anche i meno avvezzi all’ambiente. Un museo non è mai un luogo noioso. Siamo dinanzi ad un evento globale, perché il Vesuvio è nell’immaginario collettivo di tutto il mondo, ma anche  locale, perché esso ha un un forte impatto sul territorio, dove continua a generare bellezza e valore”.

Un progetto attesissimo, fortemente voluto e appoggiato dalla Regione Campania. Presenti all’inaugurazione le consigliere regionali Loredana Raia, Annarita Patriarca, e il capogruppo del PD, l’onorevole Mario Casillo, che ha dichiarato: “Oggi è una giornata davvero particolare, basti pensare che la prima delibera che prevedeva l’istituzione di un Museo del Parco del Vesuvio risale a 25 anni fa. Un’attesa lunga, ma che ci ha portato grandi soddisfazioni. Quello di oggi non è un punto di arrivo, ma un punto di partenza. Con una variazione al bilancio regionale sono stati stanziati altri 150mila euro per i prossimi tre anni, fondi che serviranno a migliorare il museo e ci permetteranno di collegarlo all’Antiquarium, di competenza del Parco Archeologico di Pompei, per creare un polo museale che possa essere un ulteriore attrattore per il nostro territorio”.

Guarda con positività al futuro, ma esorta tutti a restare concentrati per il bene della regione, il Presidente Vicenzo De Luca: “Questa è una bella giornata, un momento che da fiducia a tutti noi. Il Museo è uno dei punti di forza del rilancio turistico culturale della nostra regione. Siamo custodi di cose uniche al mondo. Certo, questa è una zona complessa non nascondiamolo, e lo sviluppo turistico è quello più difficile da realizzare. È un comparto economico che richiede l’efficienza e l’efficacia di più settori, dalla mobilità alla sicurezza del territorio, dalla tutela dell’ambiente a quella del sistema sanitario. Non dobbiamo rallentare e mollare nemmeno per un secondo” – conclude.

vai alle foto