Portici. Erano circa le due del  mattino quando Vincenzo Cuomo candidato sindaco del PD ha raggiunto la sede del partito in Via Libertà. Terminava così la lunga attesa dei suoi sostenitori che volevano festeggiarlo alla luce della eclatante vittoria sui suoi 3 competitor che si andava delineando con oltre il 60% prima ancora dello scrutinio finale di tutte le sezioni. 

Il “senatore” all’arrivo appariva notevolmente emozionato e ha abbracciato molti dei suoi amici e cittadini che ancora all’ora tarda sostavano nella sede del partito. Una vittoria schiacciante che ha dimostrato la nullità di tutte le supposizioni in senso contrario al risultato ottenuto e che andavano nella direzione di un ballottaggio.

Nessun ballottaggio e ben 15362 preferenze con  il 66,38%  per  l’ormai “ex senatore” nei confronti di Salvatore Iacomino della sinistra Italiana che ha ottenuto  4240 preferenze pari al 18,33 %, Giovanni Erra del Movimento 5 Stelle con 2986 preferenze pari al 12,90 %  e Riccardo Russo di Rinascita Porticese con  553 voti pari al 2,38%.

Tutto ciò significativamente segno di riconoscimento dei cittadini delle capacità dell’uomo Cuomo e di una rinnovata fiducia nei suoi confronti. Ora non resta, dopo i festeggiamenti, che attendere i fatti. Il governo della città, non sarà cosa semplice per i numerosi problemi che la nuova amministrazione si troverà ad affrontare  e per dimostrare la coerenza con un programma elettorale che tutti vorranno vedere realizzato.

60mila abitanti di Portici sono più maturi di un tempo quando più facilmente “lasciavano fare”, mentre oggi con la possibilità di interloquire in tempo reale attraverso i moderni mezzi di comunicazione e l’aumentata voglia di seguire la politica locale, vorranno essere tenuti in debito conto dal primo cittadino alla luce di quelle promesse fatte in campagna elettorale a cui tutti hanno voluto nuovamente credere dandogli fiducia per la terza volta. Non una fiducia semplice, ma una grande fiducia quella accordata a Vincenzo Cuomo, sicuramente esperto  e caratterialmente deciso.

Dopo il ringraziamento ai sostenitori  delle sue 13 liste e alla sua squadra il primo pensiero del neo sindaco, questa notte è andato agli avversari ai quali però non le ha mandate a dire. “Una vittoria chiara della nostra coalizione – ha dichiarato Cuomo - con un dato quasi in linea con l’Italia e che vede un arretramento di chi pensava di speculare sulle proteste della gente e un ritorno e un consolidamento della politica seria quella delle cose da fare che si occupa delle soluzioni. L’insulto la menzogna la bugia la diffamazione  è stata, purtroppo per questa città, il leitmotiv di due coalizioni su quattro mentre la gente di Portici vuole più speranza e  concretezza che non diffamazione bugie e insulti”.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"