Un diciassettenne campano che aveva truffato un'anziana donna di Sanremo (Imperia) dicendole che la figlia era finita nei guai per una falsa firma in banca ed avrebbe dovuto pagare circa quattromila euro per evitare conseguenze penali è stato arrestato dalla polizia. L'ennesima truffa ad un anziano è stata risolta dalla polizia del commissariato di Sanremo che con l'esame delle telecamere di videosorveglianza è risalita al giovane si era servito di un taxi sia per raggiungere l'abitazione della donna che per recarsi alla stazione e rientrare a Napoli in treno dopo aver commesso la truffa.

Nel corso delle indagini si è anche appurato che lo stesso minore aveva messo a segno una truffa analoga a un'ultraottantenne di Chiavari (Genova). Utilizzando lo stesso modus operandi era riuscito a sottrarle novantamila euro, anche con numerosi prelievi al bancomat. Il tribunale dei Minori di Genova ha emesso nei confronti del minore - già ristretto in una comunità della provincia di Caserta per un altro reato commesso in provincia di Napoli - la misura cautelare personale del collocamento in comunità.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"