Da Pompei a Torre Annunziata per ripulire l’arenile oplontino. Un evento partito dalla sezione ‘Plastic Free’ di Pompei e che ha visto la partecipazione di circa 150 persona tra i cittadini pompeiani, stabiesi e torresi, per ripulire quella parte di arenile oplontino vicino alla foce del fiume Sarno.

Circa 350 pacchi sono stati riempiti con plastica, metallo, ingombranti e tantissimo polistirolo soprattutto usato in agricoltura. Tutto materiale di scatto e rifiuti per lo più portati dal fiume Sarno lungo tutta la costa.

“C’è stata la piena collaborazione del comune di Torre Annunziata – dice Salvatore Palmieri, responsabile plastic free di Pompei – un ringraziamento alla consigliere comunale Longobardi e all’Assessore alle politiche ambientali Nello Collaro che si sono impegnati in quanto Amministrazione a continuare a tenere pulito quella parte di litorale oplontino”.

Con la pulizia a Torre Annunziata gli eventi Plastic Free si interrompono a causa del caldo per poi ripartire a settembre, ma "una delle caratteristiche dell’associazione - conclude Palmieri -  è che ogni singolo volontario o referente può fare delle piccole raccolte sul proprio territorio di competenza, quindi l’attività non si ferma mai sul serio".