Portici, comune capofila del Progetto Air Heritage crea un ponte “verde” con il Comune di Prato, capofila del Progetto Urban Jungle per un confronto sull'importanza della “forestazione urbana” nell'azione di contrasto all'inquinamento atmosferico e ai cambiamenti climatici, in uno con le sue valenze naturalistiche e paesaggistiche e di sviluppo della socialità. Entrambi i progetti sono cofinanziati dal fondo europeo per lo sviluppo regionale nell’ambito dell’iniziativa Urban Innovative Action, una delle molteplici iniziative promosse dall’Europa per promuovere nelle città soluzioni innovative e condivise a problematiche di carattere ambientale e sociale.

L'evento dal titolo #vasicomunicanti per città più verdi, in programma oggi dalle 18 alle 19,30 e sarà trasmesso in streaming sulle pagine facebook di Air Heritage e di Urban Jungle, oltre che di Legambiente Campania che ha promosso e coordinato l'iniziativa e di Legambiente Toscana.

Intervengono Anna Savarese Project Manager Legambiente Campania ; Maurizio Minichino Assessore all’Ambiente e Qualità Urbana del Comune di Portici ;Anna Palladino Project Manager Air Heritage; Valerio Barberis Assessore Urbanistica, Ambiente. Economia Circolare Comune di Prato ; Maria Rita Cecchini Referente Legambiente Toscana; Elisabetta Meconcelli Project Manager Progetti Europei Treedom srl; Francesco Esposito Ufficio di Presidenza Comitato Scientifico Legambiente Campania; Luigi Saulino Docente di Servizi Ecosistemici e Valutazione Danno Ambientale Dipartimento di Agraria UNINA. Durante il seminario sarà proiettato il video “Un bosco per amico” a cura della Classe 4 M Istituto “Quinto Orazio Flacco” di Portici

Gli amministratori dei due comuni, con il supporto di alcuni partner di progetto, confronteranno le azioni messe in campo per potenziare il verde in maniera pervasiva e diffusa, utilizzando non solo le aree a terra - potenziando parchi e giardini pubblici e favorendo il recupero della ruralità urbana con gli orti -, ma gli stessi edifici con la realizzazione di pareti verdi verticali nelle facciate e tetti giardino sulle coperture.

In entrambi i progetti il coinvolgimento attivo dei cittadini è strategico non solo per le opportune indicazioni e proposte rivolte alle amministrazioni comunali, ma anche per le azioni che essi stessi possono promuovere nei loro condomini, sui loro balconi e terrazzi, così come partecipando alla gestione condivisa delle aree da riqualificare e/o manutenere, grazie a opportuni “patti di collaborazione” da stipulare con l'ente locale.

Durante i lavori saranno anche presentate proposte di studenti di Portici coinvolti nel programma di Educazione Ambientale e sarà illustrata la mappa partecipata con il lancio del questionario che Legambiente Campania, d'intesa con il Comune di Portici diffonderà sul sito di Air Heritage e sui canali social . Tutti i cittadini potranno partecipare alle compilazione della mappa e segnalare le loro proposte, le loro idee, ma anche gli impegni che intendono assumere per avviare e supportare la forestazione urbana di Portici.