TORRE ANNUNZIATA-TRECASE. Caso ‘Dama Bianca’: al via oggi il processo d’appello ed è subito sorpresa. La sentenza di secondo grado per 21 complici del narcos latitante di Trecase, il 38enne Pasquale Fiorente, potrebbe infatti già giungere a novembre. Soltanto due le udienze in programma dinanzi ai giudici di Napoli. Alla prossima, il procuratore generale Anna Grillo svolgerà la sua requisitoria. Scontato che l’accusa chieda la conferma dei 187 anni di carcere in totale, inflitti in primo grado dal gup su richiesta dei pm della Dda di Napoli.

L’INCHIESTA. Partita dall’arresto a Fiumicino il 14 marzo 2013, e con 24 chili di cocaina al seguito di ritorno da un viaggio a Caracas, di Federica Gagliardi, la ‘dama bianca’ nella delegazione per il G8 di Toronto insieme all'ex premier Silvio Berlusconi. La Gagliardi deve il suo soprannome a un abito candido. Vestito con il quale nel 2010 fu vista scendere da un aereo di Stato; l’aereo portava l’intero staff governativo in Canada per il ‘summit’ tra i Grandi del pianeta. Il 27 novembre 2015, la ‘dama bianca’ poi venne condannata alla pena di 3 anni e mezzo, con interdizione per 5 dai pubblici uffici.

Dal quel fermo eccellente, l’avvio di un’indagine più ampia. L’inchiesta scoperchiò un gigantesco traffico internazionale di droga tra l’Olanda, il Sudamerica e l’Italia. A gestirlo – la tesi degli investigatori - Pasquale Fiorente, il narcos latitante che a Valencia in breve tempo divenne il principale ‘broker’ dei clan del Vesuviano. Ad aiutarlo nell’impresa il fratellino Alessandro (condannato in primo grado a 20 anni di reclusione) con la complicità di alcuni addetti al Porto di Salerno e allo Scalo di Fiumicino.

L’indagine travolse anche due torresi, ‘incastrati’ da alcuni ‘equivoci’ servizi di messaggeria ‘PIN-to-PIN’ sui palmari BlackBerry. Alberto Lubrino, 35enne del ‘Penniniello’, condannato in primo grado alla pena di 8 anni e 8 mesi, ed Adriano Manca. Per il 37enne genero del boss dei Cavalieri, Vincenzo Gallo Battipaglia, l’accusa in primo grado chiese una condanna a 10 anni. Manca, ex latitante scovato dalla Guardia di Finanza nel retrobottega di un bar a Torre del Greco, difeso dagli avvocati Roberto Cuomo e Giuseppe de Luca incassò invece la piena assoluzione.

Nella foto, i panetti di cocaina sequestrati dalla Guardia di Finanza alla 'dama bianca'