Coprifuoco in Campania e movida bloccata. E’ questo quanto annunciato da Vincenzo De Luca durante il discorso del venerdì. “Si era immaginato di fare aprire le attività non alimentari. Ma discutendo con gli epidemiologi si è capito che non avrebbe scatenato un effetto positivo. Prenderemo altre decisioni nelle prossime ore, nei confronti di quelle attività che determinano assembramenti.

I bar potranno essere aperti fino alle 24 solo se sono in grado di offrire posti a sedere consentendo la sicurezza. Chi può fare solo asporto sarà chiuso. Misura decisa, ma inevitabile. Deve essere bloccata la movida, non c’è niente da fare. Abbiamo verificato con i dati di fatto che c’è una percentuale di irresponsabili che non capisce le cose più elementari. Se vogliamo evitare di chiudere l’Italia si deve indossare sempre la mascherina e lavarsi sempre le mani. Non è un sacrificio impossibile da fare.

Vi anticipo che nel fine settimana di ottobre noi chiuderemo tutto alle 22. E soprattutto nel fine settimana di Halloween, un’immensa idiozia e stupida americanata. Sarà il coprifuoco e non sarà consentita anche la mobilità dopo la mezzanotte anche nei prossimi giorni”.

l'integrazione

Le motivazioni