- "Attendiamo che il Governo dica parole chiare ed esca dai balbettii e si assuma responsabilità piene. Dopo mesi di sottovalutazioni, di ottimismi forzati e di mezze misure, ci troviamo di fronte a decisioni improvvisate, male preparate e peggio motivate, e in un contesto nel quale molti operatori economici hanno visto non attuati gli impegni del Governo.

Nei prossimi giorni verificheremo rigorosamente e puntigliosamente il rispetto degli impegni assunti dal Governo in relazione ai comparti economici colpiti dal Dpcm". E' uno dei passaggi piu' duri della lettera inviata dal Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca al premier Conte in cui lamenta il mancato invio dei medici richiesti per sopperire alle carenze di personale medico.

"Riteniamo grave - prosegue De Luca in merito alle necessita' delle categorie economiche piu' penalizzate dalle misure anti Covid - il ritardo del Governo nella definizione di un piano socio economico nazionale di sostegno non per un mese, ma per tutta la fase di presenza dell'epidemia. Chiedo formalmente che il Governo decida di convocare un tavolo con la Regione per la messa a punto in tempi immediati di questo piano di sostegno per i prossimi mesi".