"Oggi la Regione Campania è quella che ha il numero di decessi piu basso d'Italia in relazione alla popolazione residente. Eravamo usciti da un mese dal commissariamento, potevamo avere un'ecatombe, abbiamo retto e dato una prova straordinaria di capacità amministrativa". Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca a Serre Alburni, provincia di Salerno, facendo il punto sul covid19 in Regione.

"Tre mesi fa - ha spiegato - l'Italia è stata aperta e da tre mesi si è uniformata la situazione, è stata consentita la mobilità interregionale, abbiamo aperto l'economia, le frontiere. In questo momento ancora una volta da sola abbiamo fatto una scelta difficile che non ha fatto nessuna altra Regione rendendo dal 12 agosto obbligatorio il test sierologico e il tampone a tutti i cittadini campani provenienti dall'estero e dalla Sardegna. Questo ha significato avere un aumento del numero dei positivi ma è bene rintracciare oggi quelli che portano il contagio dall'estero perché così salviamo la Campania tra un mese evitando che 3.000 asintomatici vadano in giro. Tra un mese avremmo chiuso la Campania, oggi invece dobbiamo individuarli altrimenti domani ci lecchiamo le ferite. Non so come fanno in altre parti d'Italia, sono tutti tranquilli".

IL BOLLETTINO CAMPANO. Nelle ultime 24 ore 180 positivi di cui 73 casi di rientro o connessi a precedenti positivi da rientro su 7.482 tamponi, un decesso: questi i dati del bollettino di oggi dell'Unità di crisi regionale per la realizzazione di misure per la prevenzione e gestione dell'emergenza epidemiologia da Covid-19 in Campania. Il totale dei positivi è di 8.760 unità; quello dei tamponi è di 481.767. I guariti del giorno sono 31.