"Se la zona gialla viene intesa come movida irresponsabile in due settimane non diventeremo zona arancione ma zona rossa. Quello che succederà dipenderà dal 50% dai nostri comportamenti e poi dall'altro 50% dalla campagna di vaccinazione. Se ci manteniamo responsabili avremo una estate di liberazione": Così il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, in diretta Fb

Poi il governatore ha aggiunto. "Offro un'occasione immediata al Governo, a Draghi per dimostrare che si ha rispetto per il Sud: nel riparto del fondo sanitario nazionale si diano ai campani le stesse risorse che si danno agli altri cittadini, punto. Ad oggi ogni cittadino campano riceve 30 euro pro capite in meno l'anno rispetto ad un cittadino della Lombardia e del Lazio, 42 in meno rispetto a Emilia e Veneto. E' una occasione concreta con al quale dimostrare che si ha rispetto per il sud. Dare ai cittadini campani a stessa percentuale di vaccini che date al resto d'Italia, oggi siamo ultimi nella percentuale dei vaccini distribuiti". E poi la terza occasione: "Approvare la proposta di legge varata dalla nostra Giunta che riguarda la semplificazione delle norme sugli appalti, quando si fa un ricorso non si blocca l'opera ma al massimo si riconosce un rimborso se si ha ragione, e poi una puntualizzazione del reato di abuso di ufficio".

De Luca non ha disdegnato un attacco al commissario straordinario per l'epidemia Figliuolo. - "Mentre si vede una tuta mimetica su un paio di anfibi vagare per l'Italia continua furto delle dosi di vaccino ai danni della Campania. Il dato di ieri ci dice che sono stati sottratti 211mila vaccini, uno scandalo che continua, una vergogna nazionale. Avessimo avuto le dosi che ci spettavano - ha aggiunto - avremmo completato tutto, ma già così oggi siamo all'avanguardia".