Il presidente della Campania Vincenzo De Luca ha partecipato all'evento dei "Verdi" di Portici presso l’aula convegni dell'hotel “La Terrazza”. Il suo intervento si è soffermato sul nuovo piano di gestione del ciclo rifiuti approvato in Regione.

De Luca ha aperto la discussione riflettendo sulle criticità affrontate in Campania negli ultimi anni. “ L’Unione Europea ci ha condannato a pagare 120mila euro al giorno per infrazione nel sistema di gestione dei rifiuti e del loro smaltimento. Avevamo l’obbligo di elaborare un altro pianocontinua - . Abbiamo buttato il sangue nel periodo estivo. Abbiamo avuto anche un’altra condanna riguardo il ciclo delle acque. A giugno siamo arrivati con i tetti di spesa esauriti, a cominciare dall’Asl Napoli1. Il governo Caldoro dovrebbe chiedere scusa ai cittadini campani per i prossimi vent’anni. Tutti - affonda ancora De Luca - dovrebbero fare voto di silenzio per altri cinquant’anni, come i monaci trappisti”.

Di altro tenore l'intervento di Franco D’Orilia. Il candidato dei Verdi ha parlato dei problemi della zona sud di Salerno: “Territori completamente abbandonati e senza servizi. C’è bisogno di una svolta che valorizzi le nostre eccellenze”.  A concludere i lavori il segretario provinciale di Benevento, Marino: “Con De Luca abbiamo preso il giusto treno per il cambiamento”.

Maria Vittoria Romano


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"