"Ho fatto il vaccino per fare da cavia. Non mi è successo niente. Se dovessi andarmene al Creatore allora preoccupatevi". Ci scherza su Vincenzo De Luca durante la sua diretta social di oggi pomeriggio e si rivolge agli anziani: "Fatevi il vaccino, non succede nulla. Solo un po' di stordimento". Tessera a chi si fa il vaccino. Un ceritificato per andare al ristorante o tornare in palestra. Una card per ritornare alla vita di prima. 

"C'è già una ripresa di epidemia, dobbiamo aspettare per capire". Non cambierà niente per tutto il mese di gennaio. De Luca non prenderà provvedimenti in queste settimane nella sua regione. "La Campania ha retto bene in questi due mesi. Facendo scelte rigorose abbiamo tenuto la regione in mani sicure. Noi per la congestione urbana siamo in condizioni più difficili. Verifica epidemiologica nei prossimi giorni. Per capire cosa è successo a Natale dobbiamo aspettare l'ultima settimana di gennaio. Per adesso prudenza massima".

Il governatore fa appello a Conte: "Le mezze misure producono due risultati: mandare l'Italia al manicomio e prolungare l'epidemia". "Io sono per un solo colore in tutta Italia. Ci vogliono regole semplici per capire le conseguenze nel periodo festivo". 

Poi De Luca torna sulla campagna di vaccini: "Questo vaccino ha difficoltà di gestioni perché non si può fare in uno studio medico. E' una sfida gigantesca visto il numero di persone a cui somministrarlo per contenere epidemia. Il 31 dicembre è cominciata la campagna. Ci vorranno otto milioni di vaccini, se ne facciamo ventimila al giorno ci vorrà un anno. Sarà uno Sforzo drammatico da fare".