“Puntiamo a aprire i ristoranti giovedì”. E’ questa la linea guida fornita da Vincenzo De Luca, in vista del prossimo lunedì.

Il governatore della Regione Campania ha voluto prendere una decisione diversa rispetto a quello che deciderà il Governo nazionale. “Se devi avere una distanza di 2 metri, credo che più della metà delle attività non riapriranno. Inoltre non ci sarà nemmeno il tempo per la sanificazione dei locali. A breve avrò un incontro con la Camera di Commercio e le associazioni di categoria. Puntiamo ad avere una distanza di un metro spalla a spalla. Ma per averla stiamo elaborando un protocollo di sicurezza che prevede la collocazione di pannelli protettivi fra un tavolo e l’altro con materiale non poroso. Anche per evitare operazioni speculative da produttori di plexiglass, per i quali provvederà la guardia di finanza. Altrimenti faremo la festa del piffero, con i Nas che rischiano di chiudere la metà dei locali. Il nostro obiettivo è quello di riaprire, ma per sempre”.

Via libera per i parrucchieri. Poi per i balneari. “Stiamo studiando per una ripresa ragionevole: in sicurezza e remunerativa per gli imprenditori”. Inoltre è previsto anche un evento per Ezio Bosso, scomparso nelle ultime ore. "L'abbiamo avuto qui da noi la scorsa estate, esibendosi a Paestum e alla Reggia di Caserta. Stiamo lavorando per omaggiare questo grande combattente della vita".

la riapertura

il sollecito