L'attività di sciacallaggio contro la Campania è stata avviata "perché c'era da colpire un uomo che parla chiaro, che non partecipa alle massonerie, alle aggregazione di corrente e alle corporazioni. Per questo andava colpito".

Lo ha detto il presidente della Giunta regionale della Campania, Vincenzo De Luca, intervenendo a "Che tempo che fa" sull'emergenza Covid. "Sono uno che sarà mai politicamente corretto - ha proseguito De Luca - Dico che Di Maio ha detto cose ignobili ed il presidente del Consiglio ha il dovere di interveni.