Ribadisce il suo sì a prolungare le aperture serali dei ristoranti alle 23, ma il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, si dice del tutto contrario "ad assistere alla movida nelle forme nelle quali l'abbiamo conosciuta nei mesi e negli anni passati. Se dovesse succedere questo, noi ci giochiamo l'estate e a settembre avremo la terza ondata". Avverte i giovani, "nessuna ricreazione da squinternati e feste in casa". "Si comincia a respirare ma dobbiamo stare attenti - ha detto nella diretta Fb - Io ho il terrore delle serate della movida".