Ambiente Reale e rifiuti: quali i provvedimenti da mettere in atto?

Ad oggi, Ambiente Reale si trova in una serie di difficoltà economiche che si potrebbero risolvere con i rimedi che vanno contro gli interessi delle persone, ossia l’aumento della tassa sui rifiuti. Non si vorrebbe arrivare a questo e, per questo, bisogna prima prendere visione dei conti. Fare in modo di ottimizzare al massimo il concetto di rifiuti zero, ma anche considerare sistemi moderni, come l’utilizzo di macchinari per aumentare gli utili che si ricavano.

Deficit di bilancio: come muoversi per porvi rimedio?

I debiti vanno gestiti. Di sicuro, è meglio gestire due milioni di debito che dodici o tredici. Bisogna, dapprima, acclarare in quale fase ci troviamo, dissesto o predissesto. L’obiettivo, in ogni caso, è quello di limitare i danni. Sarebbe da ipocriti con se stessi dire abbiamo questo tipo di idea per abbattere un debito così alto. Ci sarà, comunque, un sindaco e una giunta che dovranno occuparsi del problema.

Piano Napoli: come comportarsi rispetto a quelle zone, tenuto conto degli ultimi fatti di cronaca?

Ritengo determinante la presenza delle autorità preposte e di chi amministra. Quando succedono determinate cose, si tratta probabilmente di un modo per reagire alla mancanza delle istituzioni. In quelle zone, sono stati buttati tanti soldi al vento: si pensi all’impianto sportivo abbandonato di via Gesuiti, alla scuola di via Monsignor Castaldi, dove c’è uno scempio incredibile, alla mensa dei poveri. Il ricorso a finanziamenti destinati ad usi specifici potrebbe essere una soluzione, anche attraverso lo strumento delle cooperative locali.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"