C’è anche un istituto di Torre Annunziata fra quelli coinvolti nell’indagine che ha portato alla scoperta di 144 presunti "furbetti" dei concorsi per il personale scolastico Ata, scalando le graduatorie per accedere ai posti grazie a titoli falsi.

Sono stati tutti denunciati dai Carabinieri di Bosco Chiesanuova, in provincia di Verona. L'indagine era stata avviata oltre un anno fa, dalla segnalazione di un dirigente dell'Istituto Comprensivo di Bosco Chiesanuova, secondo il quale vi sarebbero state chiare anomalie nei titoli presentati da alcuni vincitori del concorso per l'accesso al ruolo del personale Ata ( Amministrativo tecnico ausiliario) della scuola.

Gli accertamenti hanno riguardato il conferimento delle supplenze annuali per il triennio 2017/2020, permettendo di appurare come numerose certificazioni, in particolare quelle sull superamento di esami di informatica, utili per ottenere un incremento di punteggio, fossero false e rilasciate da istituti con sede ad Agrigento, Avellino, Bari, Benevento, Napoli, Palermo, Santa Maria Capua Vetere, Sciacca, Tivoli e Torre Annunziata.

Sono stati denunciati anche gli esaminatori che avrebbero rilasciato le false attestazioni.