Un polpo che striscia tra i corridoi del treno, un profeta che recita i versi della Bibbia e un’anziana che insulta a caso: benvenuti nel tragicomico mondo della Circumvesuviana, dove tutto è possibile.

A raccontare gli aneddoti più assurdi è Giovanni Masturzo, fondatore di “Circumvesuviana. Guida alle soppressioni e misteri irrisolti” la pagina satirica di Facebook più cliccata dai napoletani e non solo.

Quella di Giovanni – sceneggiatore di Castellammare di Stabia – è una vera e propria vocazione: trasformare i cliché della Vesuviana e rivisitarli in chiave ironica per fare sorridere gli utenti.

“Con la pagina sto raggiungendo un obiettivo importante. Non voglio che la Circumvesuviana sia il mezzo per arrivare a Napoli, Pompei, o Ercolano – spiega Giovanni -. La Vesuviana deve essere direttamente la destinazione. In tanti mi contattano, anche da Milano, dicendomi che non vedono l’ora di salire a bordo per vivere un’avventura. La pagina non è una fonte di polemica, serve ad esorcizzare i disagi che i pendolari vivono ogni giorno”. Un progetto ambizioso che potrebbe cambiare definitivamente il destino della Circumvesuviana: da treno del disagio a folkloristica meta campana invidiata da tutta Italia.

Giovanni fonda la pagina nel 2015 e nel giro di pochi anni i suoi contenuti diventano virali, al punto di raggiungere in breve tempo i 100.000 like:” Sono un pendolare ormai da quindici anni. L’idea di creare la pagina mi venne in mente qualche anno fa, alla stazione di Pioppaino. Mi chiesi: ’Chissà se esiste una pagina satirica sulla Circumvesuviana’, feci alcune ricerche e scoprii che non esisteva. Io sono sempre stato ironico, mi piace affrontare anche le tragedie con ironia”.

Ma al di là della sdrammatizzazione e dell’umorismo lo scenario è tragico. I pendolari, sempre più stanchi e stremati, non ne possono più di treni soppressi e guasti improvvisi.  I viaggiatori campani sono preparati a tutto: andare al lavoro o all’università – a bordo della Circumvesuviana – è sempre un’avventura. Giovanni – tramite foto, video e meme – tenta di esorcizzare il disservizio, ma gli equivoci sono dietro l’angolo”: “La pagina è diventata anche una valvola di sfogo, non tutte le persone hanno capito che è satirica. Credono che io sia un dirigente dell’Eav e che la mia sia la pagina ufficiale della Circumvesuviana, alcuni mi insultato e altri addirittura inviano il curriculum”.

Negli ultimi mesi i disagi dei viaggiatori sono aumentanti esponenzialmente a causa di una serie di tagli che hanno ridotto notevolmente il numero delle corse. Le segnalazioni alla pagina non sono aumentate, restano piuttosto stabili negli anni, a testimonianza che – tagli o non tagli – la Circumvesuviana non funzionava neanche prima. Giovanni Masturzo ha racchiuso gli aneddoti più divertenti nella guida umoristica “Vesuviana State Of Mind”. L’anno prossimo ha intenzione di lanciare sul mercato il suo secondo libro, interamente dedicato alle segnalazioni più assurde degli utenti sul “treno più pazzo del mondo”.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"