“Domenica 5 aprile una candela accesa in ogni balcone, come segno di unità”. Invito aperto di don Raffaele Russo, parroco rettore della Basilica della Madonna della Neve, ai cittadini di Torre Annunziata.

Nei giorni scorsi don Ciro Cozzolino aveva inviato una lettera sia a lui, che al sindaco Vincenzo Ascione al fine di produrre un gesto tangibile da consegnare ai torresi, affinché non perdano la speranza in queste settimane rese difficili dall’emergenza Coronavirus.

“Avevamo avuto varie richieste negli ultimi giorni- ha affermato lo stesso don Raffaele- Si era pensato a una concelebrazione con tutti i preti della città, ma c’era anche chi mi aveva proposto di portare il quadro della Vergine Bruna per le varie strade con un camioncino. In ogni caso si sarebbero creati degli assembramenti e per questo si è organizzato un evento alternativo”.

Così domani pomeriggio, il sindaco Ascione accenderà un cero a nome di tutti i torresi. “Ci tengo a precisare che la decisione è stata presa di concerto assieme agli altri componenti del clero. Di mattina, in occasione della domenica delle Palme, aprirò la Settimana Santa. Mentre intorno alle 18,30, io e il primo cittadino leggeremo un passo della Passione di Cristo. Poi ci sarà un’evocazione alla Madonna. E’ un segno concreto di vicinanza che daremo a tutta Torre Annunziata”.