Si chiamava Patrizia Attruia, la donna di 48 anni uccisa oggi a Ravello, in un'abitazione in via San Cosma. La donna, originaria di Castellammare di Stabia (Napoli), era residente a Scafati, ma da diverso tempo si era trasferita nella cittadina della Costiera Amalfitana. Il medico legale e il pm sono al lavoro nell'abitazione dove proseguono i rilievi della sezione investigazioni scientifiche del nucleo investigativo dei carabinieri di Salerno. Le indagini sono affidate ai carabinieri della compagnia di Amalfi che stanno ascoltando alcune persone per ricostruire le ultime ore di vita della donna. Non si esclude la pista dell'omicidio. 

Foto repertorio