I Carabinieri della stazione di Napoli Pianura hanno arrestato per truffa un 20enne incensurato del quartiere Ponticelli: il giovane con l'aiuto di un complice, aveva convinto una signora a farsi consegnare 4mila e 200 euro in contanti per un pacco postale.

La tecnica è sempre la stessa: l'hanno telefonata e uno dei due si è finto suo figlio. Le ha riferito che aveva ordinato un pacco molto importante. La vittima avrebbe dovuto anticipare il denaro e lei, per aiutare suo figlio, ha accettato. Il malvivente non si è accontentato ed è ritornato sul luogo del delitto. Ha chiesto altri mille euro ma la donna si è insospettita, ha urlato ed ha chiesto aiuto. Un vicino di casa, carabiniere, ha sentito il grido aiuto ed è intervenuto. Accortosi di essere stato smascherato, il 20enne ha tentato di fuggire lanciandosi dalla finestra dell'abitazione dell'anziana donna, al secondo pianto del palazzo senza riportare alcuna ferita. Malgrado il tentativo, peraltro fortunato, è stato bloccato pochi metri più avanti dal militare e dai colleghi della Stazione di Pianura, giunti in soccorso.

La somma di denaro è stata restituita alla vittima e sono in corso indagini per individuare il complice. L'arrestato è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa di giudizio