"Qualunque sia l'area territoriale di riferimento, l'attuale andamento epidemiologico sollecita i cittadini ad osservare comportamenti responsabili, ispirati al principio di massima cautela, come, peraltro, si rinviene nella forte raccomandazione di limitare gli spostamenti personali nell'area gialla anche nelle fasce orarie della giornata non soggette a restrizioni della mobilità". 

Lo afferma la circolare ai prefetti inviata dal Viminale dopo il nuovo Dpcm.

"Occorre sempre far uso della autocertificazione riguardo alle cause giustificative dello spostamento, sia che si tratti di spostamenti che avvengano in fasce orarie soggette a limitazioni (area gialla), sia che essi avvengano in territori soggetti a restrizioni alla mobilità per l'intera giornata (area arancione e area rossa). Lo ricorda il Viminale nelle circolare ai prefetti, spiegando che il "modulo pubblicato in occasione del precedente Dpcm del 24 ottobre potrà continuare ad essere utilizzato".

l'allarme

L'appello