Si è tuffato in una zona con acqua bassa e densa di scogli, battendo la testa.

Rischia danni fisici permanenti un ragazzino di soli 15 anni, originario di Torre del Greco. Un dramma accaduto questo pomeriggio, dopo le 14 alla spiaggia del Resegone, un tratto di costa libera.

Chiamati immediatamente i soccorsi, è stato portato dapprima a riva, poi all’ospedale di Sorrento, infine attraverso un’eliambulanza all’ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta. Si temono lesioni alla colonna vertebrale: è tenuto sotto osservazione nel reparto di neurochirurgia.

L’incidente è avvenuto in un tratto di spiaggia libera: se la dinamica dei fatti venisse accertata, il ragazzo avrebbe violato l’ordinanza del sindaco Giuseppe Tito, con la quale ha limitato l’accesso alle spiagge libere ai residenti, ai turisti ospitati nelle strutture ricettive e ai proprietari delle seconde case.