Stamattina all'alba la Dda di Napoli ha inviato tramite i carabanieri di Torre Annunziata 14 ordinanze di custodia cautelare. Altro duro colpo inferto al clan Gionta che secondo gli inquirenti gestiva le piazze di spaccio tra la città oplontina e Boscoreale. Come detto tra i nomi spunta quello di Francesco Marciano, figlio del cantante neomelodico Tony, e quello del vigile urbano Antonio Ercolano, che da casa sua gestiva la droga da inviare a seconda della domanda.

I NOMI

1. GUARINO MARIA, 1977, DEL LUOGO;

2. TALAMANCA LUIGIA, 1955, DEL LUOGO;
3. MUSCERINO MARIARCA, 1980, Già DETENUTA;
4. DI LORENZO LUCIA, 1990, DI BOSCOREALE;
5. NAPPO ROMINA, 1989, ATTUALMENTE DETENUTA;
6. DI PRISCO ANTONIO, 1984, DI BOSCOREALE;
7. GUARRO ANTONIO, 1979, ATTUALMENTE DETENUTO;
8. CARPENTIERI RAFFAELE, 1981, DEL LUOGO;
9. NAPOLI VINCENZO, 1992, ATTUALMENTE DETENUTO;
10. STANZIONE ANGELO, 1984, DI TRECASE;
11. MARCIANO FRANCESCO, 1987, DEL LUOGO;
12. ERCOLANO LUIGI, 1986, DEL LUOGO;
13. MARCIANO ROSA, 1956, DEL LUOGO;
14. ERCOLANO ANTONIO, 1952, DEL LUOGO.

I contatti

Il ruolo del Vigile

Marciano jr. tra gli arrestati

Altri 14 arresti