Spunta anche Tony Marciano junior tra i quattordici arrestati di questa mattina dai carabinieri del Nucleo Operativo di Torre Annunziata. Francesco, figlio del noto cantante torrese già in carcere per lo stesso procedimento penale, è ritenuto uno dei maggiori esponenti del traffico di droga proveniente dall’Olanda gestito dai Gionta.

Durante le indagini della Dda, che hanno condotto un indagine iniziata nel maggio 2010 e finita nel giugno 2013,  è poi emerso anche il nome di Luigi Ercolano, figlio di Antonio (anche lui tradotto in carcere), un vigilie urbano che è in servizio proprio al Comando di Torre Annunziata. Quest’ultimo nella sua abitazione deteneva le sostanze stupefacenti da smistare a seconda della domanda nelle piazze situate tra il Parco Apeca e Largo delle Grazie.

La zona di Largo Genzano era invece seguita attentamente da Antonio Guarro e da sua moglie Mariarca Muscerino i quali avevano come potere anche la gestione dei vari dipendenti del clan.

I contatti

Il ruolo del Vigile

I nomi degli arrestati

Altri 14 arresti