Avevano nascosto la droga in un pilastro della loro casa.

In manette una famiglia di pusher di Castellammare di Stabia. Si tratta di C.F., 48enne del luogo già noto alle forze dell’Ordine, la moglie 47enne e il figlio di 26 anni.

Durante una perquisizione domiciliare i carabinieri hanno ritrovato 250 grammi di marijuana, già confezionata in dosi e pronta per la vendita, un bilancino di precisione e altro materiale utile per il confezionamento. La droga era nascosta in un pilastro dell’abitazione al cui interno era stato ricavato un vano individuato grazie al fiuto dei cani antidroga e raggiungibile solo con una scala.

Nel corso della perquisizione la 47enne ha provato a disfarsi di una parte dello stupefacente scaricandolo nel wc del bagno mentre il 26enne ha tentato di eludere i controlli minacciando anche i militari.

Ora sono tutti agli arresti domiciliari in attesa di giudizio.