Con una lettera aperta, Paolo Cimmino scende nuovamente e definitivamente in campo per le prossime elezioni amministrative a Gragnano.

Dopo l’interruzione del suo mandato a causa della sua ineleggibilità alle precedenti elezioni, Paolo Cimmino intende riprendere il rapporto bruscamente interrotto e sbaragliare ancora una volta i suoi avversari, Patrizio Mascolo e Silvana Somma.

Soluzioni concrete e Piano Urbanistico Comunale, questi i due spunti principali con cui il sindaco uscente si rivolge ai cittadini della capitale europea della pasta. Ecco il testo integrale della lettera, con cui si affida ai suoi elettori.

“Potrà sembrare banale, ma per me non lo è, spiegare che voglio ricandidarmi per riprendere un ‪#‎percorso, che con Voi cittadini - ne sono certo - non si è mai interrotto. Un percorso che, seppur breve, ha fatto sì che a ‪#‎Gragnano, grazie al ‪senso di responsabilità e sensibilità istituzionale di maggioranza e opposizione, si avviassero in alcuni casi, e si completassero in altri, opere attese da anni. Mi preme citare ad esempio, l'adozione all'unanimità dell'iter per l'approvazione del ‪Piano Urbanistico Comunale, atteso da quasi 30 anni. Era uno degli impegni principali del mio programma elettorale di due anni fa e vi ho tenuto fede. La vostra ‪‎fiducia e la vostra ‪stima non si sono interrotte, e l'ho notato dall'affetto e dal calore ricevuto da tanti amici che mi hanno chiesto nuovamente di scendere in campo e di ricandidarmi alla guida della nostra ‪amata città. La voglia di ricandidarmi nasce dalla ‪#‎passione di voler fare qualcosa di utile alla guida della città e dalla consapevolezza di aver dimostrato di saper focalizzare l'attenzione sui problemi veri del nostro paese ed individuare le soluzioni concrete per risolverli: per questo Vi chiedo di ridarmi #fiducia per riprendere quel cammino che tra me e Voi non si è mai interrotto”.