Potrebbe non finire al primo turno la corsa verso la carica di sindaco di Pompei.

Dopo che Carmine Lo Sapio ieri ha festeggiato la vittoria per un soffio sul principale rivale Domenico Di Casola, in tarda serata è arrivata la doccia fredda che potrebbe congelare l’esito dello spoglio.

Denunciate, infatti, presunte incongruenze registrate nella sezione 13, ubicata nel seggio di Messigno e che comprende i voti degli abitanti di Via Fontanelle I Traversa, Via Fontanelle Il Traversa, Via Messigno (dal n. 1 al n. 200), Via Messigno I Traversa, Via Messigno II Traversa, Via Moregine, Via Ripuaria I Traversa e Via Ripuaria II Traversa.

Ufficio elettorale bloccato e presidiato dalla Polizia, con i candidati Lo Sapio e Di Casola che sono immediatamente accorsi sul posto. Previsto in mattinata un riconteggio delle preferenze dal verbale della sezione in questione.

Se dovessero confermarsi le presunte incongruenze, Lo Sapio (che ha ottenuto il 50,2% dei voti) potrebbe andare al ballottaggio con Di Casola e non vincerebbe più al primo turno.

La proclamazione

Il successo

L'attesa

i voti contestati

La vittoria di Lo Sapio

Scrutinio in diretta

il testa a testa