Dissidi interni hanno messo i bastoni tra le ruote al Movimento 5 Stelle per la presentazione della lista alle prossime elezioni di Pompei.

Dopo l’indiscrezione sul lavoro della senatrice Virginia La Mura, si aggiungono altri particolare che vedono i pentastellati all’opera per porre la loro presenza al voto il 20 e 21 settembre. Anche dal consiglio regionale c’è fermento. Luigi Cirillo si è aggiunto alla squadra di lavoro per l’individuazione dei nomi giusti da inserire nell’elenco dei candidati per Pompei.

Ci sarebbero però dei problemi di natura interna. Nel corso delle ultime riunione tra i referenti del gruppo, sarebbero emersi delle discordanze. C’è chi vorrebbe presentare a tutti i costi una lista. Altri (la maggioranza, ndr) vorrebbero ponderare solo dopo attente riflessioni un programma convincente in grado di fronteggiare due corazzate come quelle degli avversari.

Da una parte il gruppo che fa fede a Carmine Lo Sapio, dall’altro un insieme di civiche (al momento sarebbero 8, ndr). Un eventuale presenza senza attente riflessioni esporrebbe il Movimento 5 Stelle a delle brutte figure in termini di risultati.

Ulteriori dettagli verranno probabilmente evidenziati nei prossimi giorni, quando il quadro dei candidati sarà più chiaro.

L'indiscrezione