Non mi candido per la carica di sindaco di Pompei, non ci sono le condizioni”. E’ quanto afferma Pietro Orsineri, ex vicesindaco della città mariana, in merito alle voci che lo volevano in corsa per la poltrona di primo cittadino.

“Ringrazio tutti coloro che, ogni giorno, mi dimostrano affetto anche a distanza – ha continuato Orsineri - vivendo ormai da tempo a Milano. Ultimamente più di qualcuno mi chiede se sono fondate o meno le voci che si rincorrono e che afferiscono ad una mia possibile candidatura alla carica di sindaco di Pompei. Notizie simili sono apparse anche su alcuni giornali locali settimane addietro. Il mio nome è stato accostato ad un paio di gruppi politici con i quali non ho mai chiuso accordi in tal senso, pur ringraziandoli per la stima e la considerazione. Pertanto, mi corre l’obbligo di dover smentire precisando, però, che non è un no alle persone né tantomeno alla città di Pompei che porto sempre nel cuore”.

Ecco allora svelati i motivi che l’hanno portato alla sua decisione: “Semplicemente ritengo che non ci siano le condizioni giuste per operare una scelta simile. Confido – conclude Orsineri - in una campagna elettorale propositiva, lontana da odi e veleni che logorano i rapporti umani che, invece, dovrebbero essere sempre preservati”.