Elezioni a Pompei, Carmine Lo Sapio tira dritto per la sua strada.

Dopo giorni di indiscrezioni, la coalizione di centrosinistra impegnata a fronteggiare la prossima tornata elettorale nella città mariana continua a lavorare. Lo sta facendo “ignorando” gli avversari.

Negli ultimi giorni sono stati molti i “rumors” sull’utilizzo del simbolo del Partito Democratico (del quale Lo Sapio è segretario cittadino, ndr) e su eventuali spaccature createsi all’interno della stessa coalizione, indecisa se puntare ad andare al voto con la candidatura di Lo Sapio.

Stando a quanto emerso dagli ultimi colloqui, il gruppo sta continuando a lavorare per lo studio del programma elettorale. Lo Sapio, intanto, non conferma né smentisce eventuali dissidi con gli organi provinciali e regionali che tanto hanno tenuto banco negli ultimi giorni.

Il Pd ora è impegnato per la conferenza programmatica “Idea Napoli” in programma il 10 e 11 luglio prossimi all’Ippodromo di Agnano. Solo al termine della due giorni dem si potranno conoscere ulteriori dettagli sulla volontà del partito di dare l’ok a Lo Sapio per l’appoggio in campagna elettorale.

“Dopo l’11 luglio chiederò ai vertici provinciali e regionali di collaborare alla stesura del programma elettorale. L’unica certezza che posso dare è che Pompei non può essere governata da inesperti, ma da persone che conoscono bene le problematiche di questa città”. Queste le uniche parole di Lo Sapio, che sembrano spazzare ogni dubbio su eventuali dissidi interni e sulla sua volontà di candidarsi ad indossare la fascia tricolore il prossimo settembre.

Elezioni