Ennesima intrusione notturna nella Necropoli di Porta Nocera, negli scavi di Pompei: cinque giovani sono riusciti a penetrare, di notte, scavalcando il perimetro in muratura della città antica e poi si sono dileguati prima che i custodi riuscissero a bloccarli. A darne notizia è Antonio Pepe, responsabile sindacale della Cisl degli Scavi archeologici di Pompei. L'intrusione si è verificata ieri sera, poco dopo le ore 23. Gli addetti alla videosorveglianza hanno segnalato all'ufficio Coordinamento del servizio di vigilanza degli Scavi di Pompei di avere intercettato l'ingresso di cinque ragazzi nell'area archeologica. "Questa volta si è trattato di cinque giovani che - ha commentato Antonio Pepe - probabilmente, approfittando della presenza di impalcature in uso alla ditta che sta ristrutturando la cinta muraria e l'inferriata di recinzione lungo via Plinio, hanno scavalcato il recinto per addentrarsi nell'area archeologica a ridosso della Necropoli della Porta Nocera". "I custodi in servizio nell'area archeologica - ha spiegato Pepe - allertati dai colleghi della Sala Regia, sono intervenuti immediatamente sul posto, ma i giovani sono scappati via nel giro di pochi minuti".