Da settembre si era reso latitante. Aveva cercato di far perdere le proprie tracce, anche se su di lui pendeva una condanna definitiva a otto anni di reclusione per spaccio di droga.

E’ stato arrestato a Gragnano Michele Vangone, ras dei Gallo Limelli Vangone, clan operante nella zona di Boscoreale e Boscotrecase.

Vangone è il cugino di Giuseppe Gallo, detto “Peppe ‘o pazzo”, condannato a vent’anni di carcere perché ritenuto il capo indiscusso del clan e capace di trafficare ingenti quantitativi di cocaina e hashish che faceva provenire da Spagna e Olanda. Due direttrici smascherate con l’operazione “Pandora Matrix” che ha messo alla sbarra 61 imputati, tutti appartenenti al clan che governava.

Nonostante la sentenza a suo carico, Michele Vangone ha provato a dileguarsi nel nulla ma i carabinieri di Torre Annunziata sono riusciti a rintracciarlo, attraverso indagini e pedinamenti, nel comune di Castellammare di Stabia. Hanno individuato la vettura usata dalla moglie e l’hanno pedinata fino in via cupa Verano dove hanno poi tratto in arresto Vangone che era in compagnia di moglie e figli.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"