Otto casi positivi al coronavirus si sono registrati ieri a Ercolano e sei di questi sono nella casa di riposo di via Alessandro Rossi: cinque ospiti e un operatore. A dirlo è stato il sindaco, Ciro Buonajuto, in un video sulla pagina facebook.

I sei sono in isolamento domiciliare dal 20 marzo scorso. "In ogni caso - ha spiegato il primo cittadino - mi sono arrivate informazioni circa un operatore che entrava ed usciva indisturbato dalla struttura. Sappia lui e sappiate voi che rischia una condanna di cinque anni, rischia il carcere chi continua a uscire per strada violando la quarantena obbligatoria".

Buonajuto ha spiegato: "A Ercolano in questo momento abbiamo otto casi di coronavirus e altri otto solo all'interno di quella struttura che va blindata. Da lì nessuno deve entrare né uscire''. L'invito è dunque quello di restare a casa ''sebbene sia complicato per bimbi, anziani, per chi ha una casa piccola. Ma è unico modo per tutelare noi e nostre famiglie. Voglio ringraziare i cittadini di Ercolano, perché il 95% sta dimostrando un grande senso di responsabilità e di grande maturità".