Una bambina annega mentre gioca in piscina. E’ successo poco prima delle 19.00 di domenica 26 luglio all’interno di una struttura alberghiera di Ercolano. Quella che doveva essere una domenica di relax da trascorrere con i genitori in piscina si è tramutata in una tragedia per una bambina di 11 anni.

I fatti sono avvenuti in una delle piscine dell’Hotel Punta Quattro Venti, in via Marittima ad Ercolano.

Si tratta di un complesso alberghiero a quattro stelle, con piscine di acqua salata che vengono depurate 24 ore su 24, uno dei luoghi più frequentati nella stagione estiva.

La bambina, originaria proprio della città in provincia di Napoli, stava giocando con alcune amichette - secondo quanto hanno ricostruito i Carabinieri del Nucleo investigativo di Torre Annunziata - stava nella piscina più piccola del complesso alberghiero quando, per motivi non ancora accertati, è annegata.

Sul posto è accorsa un'ambulanza del 118, che ha provato a rianimarla, ma inutilmente. I Carabinieri della tenenza di Ercolano e della Compagnia di Torre Annunziata hanno avviato le indagini. Il pm della Procura ha disposto il sequestro della salma. La notizia della tragedia si è presto diffusa in città, un messaggio di cordoglio ai familiari è giunto anche dal primo cittadino di Ercolano, Ciro Buonajuto, che ha espresso la sua vicinanza con un post sulla sua pagina Facebook.

(immagine di repertorio)