Ercolano. Gli uomini della Capitaneria di Porto di Torre del Greco e del comando di Polizia e dei carabinieri di Ercolano, in collaborazione con l’ARPAC, hanno sequestrato stamattina un autolavaggio di centinaia di metri quadrati in via Nuova Bellavista, al confine con la città di Portici. L'autolavaggio sversava scarichi industriali (soprattutto solventi chimici e residui di lavorazione) nelle acque di mare del litorale cittadino. Nel corso dell’operazione è stato inoltre accertato che il titolare dell’azienda era illecitamente allacciato sia alla linea elettrica che a quella idrica, con conseguente furto di energia e di acqua. Per questo, l'imprenditore è finito in manette in attesa di giudizio direttissimo. 

Il blitz si inserisce nell'ampia attività di monitoraggio svolta dalla Guardia Costiera di Torre del Greco. Le attività d'indagine poste in essere lungo la fascia costiera ricompresa tra i comuni di Ercolano, Portici e Torre del Greco, ha portato a rilevare circa 210 scarichi illeciti, nonchè al sequestro di 9 insediamenti industriali.