Celebravano la festa della donna violando le prescrizioni nazionali sul coronavirus.

Nei guai il titolare di un locale di Ercolano. Si tratta di un 41enne del luogo, sorpreso da un controllo di routine da parte dei carabinieri.

Nel corso delle operazioni, i militari dell’Arma hanno sorpreso 30 persone che, senza rispettare la prescritta distanza di un metro, celebravano la “festa delle donne”, in sfregio al divieto di assembramento di persone nei locali pubblici, ordinato da governo e Regione Campania. Il titolare è stato denunciato.

I controlli sono stati estesi a tutta la provincia.

A Casoria il titolare di un centro benessere è stato denunciato dai militari della stazione di Arpino di Casoria poiché ha continuato la sua attività di accoglienza clienti nonostante le nuove normative vigenti.

Ad Ischia, 40 sono le persone sorprese all’interno di una paninoteca di Forio. Nessuna rispettava la distanza interpersonale di 1 metro e per questo il gestore del locale – un 52enne del posto – è stato denunciato per il reato di inosservanza dei provvedimenti dell’autorità.

Violazioni anche a Frattamaggiore: 3 i ristoratori denunciati, Nei locali ispezionati accalcate numerose persone in piedi e in spazi ristretti.