C'è dolore ad Ercolano per la scomparsa della piccola di 11 anni morta annegata ieri pomeriggio mentre giocava in una piscina dell'hotel Punta Quattro Venti nella città degli Scavi.

Nell'appartamento di un edificio di vico Acampora dove risiedeva la piccola, la madre Antonia è chiusa nel dolore attorniata da familiari e parenti. ''Il dolore è immenso, lei non ce la fa a parlare e non è il momento'' dice uno zio della piccola all'esterno del vico Acampora che dà sul corso Resina ''Nessuno e niente potrà compensare questa perdita, non c'è nulla da aggiungere.

Ora siamo stretti nel nostro dolore''. Nelle abitazioni attigue famiglie con bambini al seguito ricordano la tragedia e dicono 'povera creatura, come è stato possibile?' . Ma c'è anche chi non conosce i dettagli e chiede informazioni.

La salma della piccola è all'ospedale Secondo Policlinico di Napoli in attesa che venga conferito l'incarico al medico legale per l'autopsia come disposto dal pm della Procura di Napoli. La piscina in cui è avvenuta la tragedia è stata posta sotto sequestro.

la tragedia