Rinvio a giudizio per il consigliere comunale del Pd di Ercolano, Piero Sabbarese. Secondo l’accusa della Procura, infatti, il consigliere Sabbarese sarebbe stato protagonista di uno scontro verbale con due agenti della polizia municipale della città degli scavi. A far scattare la lite una questione legata a motivi di  parcheggio.

Un procedimento, quello del rinvio a giudizio per Sabbarese, che pur non avendo conseguenze sulla vita politica ed amministrativa dello stesso, è una macchia sul percorso politico di rinnovamento dei democrat ercolanesi.

L’articolo 63 del decreto legislativo 267 del 2000 del Testo Unico sull’ordinamento degli enti locali, stabilisce infatti che nemmeno la costituzione di parte civile del Comune nel processo penale, come recita la norma, «costituisce causa di incompatibilità». Dunque non vi saranno ripercussioni sull’attività dell’ente e sulla sua tenuta.

«É un fatto -  ha spiegato il consigliere Pd Lugi Luciani, uno dei consiglieri più vicini al sindaco Buonajuto - che non riguarda l'attività di consigliere, ma la sua vita privata. Spero che a breve si faccia definitivamente chiarezza sulla questione che vede coinvolto Piero Sabbarese». 


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"